Il ghost writer e il ghost mathematician di Diabolik

Chissà perché mai Alessio.

E chissà se Svetonio (al secolo Tonino Vaccarino, ex sindaco di Castelvetrano con una storia personale alquanto complicata) avrà mai riso per la scelta di quel nom de plume così poco esotico rispetto al suo.

Oddio, con Matteo Messina Denaro non credo sia raccomandabile ridacchiare.

Certo, non avrei mai voluto essere nei panni del ghost writer che metteva d’accordo i concetti da quinta elementare del Diabolik nostrano perché a me, invece, una risatina sarebbe scappata eccome:

“Prendo a calci in testa la morte perché non la temo, non tanto per un fattore di coraggio, ma più che altro perché non amo la vita, teme la morte chi sta bene su questa terra e quindi ha qualcosa da perdere, io non ci sono stato bene su questa terra e quindi non ho nulla da perdere… Quando la morte verrà mi troverà vivo, a testa alta e sorridente perché quello sarà uno dei pochi momenti felici che ho avuto nella vita.”

Oppure:

“… se io fossi nato due secoli fa, con lo stesso vissuto di oggi già gli avrei fatto una rivoluzione a questo stato italiano e l’avrei anche vinta…”

E dulcis in fundo:

“… Oggi il benessere, il progresso e la globalizzazione fanno andare il mondo in modo diverso ed i miei metodi risultano arcaici, quindi resto soltanto un illuso idealista ed entrambi sappiamo che fine fanno gli idealisti.”

Ultimamente tuttavia, visto che l’arte scrittoria non gli ha portato un granché bene (“… non é più il capo…”), forse MMD ha deciso di buttarsi sui numeri, ingaggiando al contempo un ghost mathematician davvero ferrato.

Immagine

Da scimmiottare Montaigne all’insiemistica il passo in fondo è breve.

Come breve e affannosa è stata la rincorsa alla decrittatura del messaggio dei media nazionali.

“Non esiste” (il primo simbolo)

“Non appartiene” (il terzo).

Il tutto congiunto da quella X che darebbe questa lettura finale: “Non esiste e non ci appartiene“.

sto merda -punto esclamativo-” dovrebbe invece essere sufficientemente auto esplicativo.

Ad ogni modo, qualcuno più vicino (fisicamente intendo, compaesano insomma) all’Alessio nazionale, ha pensato che la storia di questo messaggio così sfacciatamente schierato fosse un’altra; e magari ci ha azzeccato pure:

Immagine

A questo punto, caro Svetonio, servirebbe un tuo autorevole parere, no?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in articoli, Libro, news, ricostruzioni e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...